La Ricette di Bedogni: Uramaki e Hosomaki di Arista Bedogni, Mela Verde e Senape Forte

Eccovi un’idea diversa per gustare la nostra Arista Arrosto, in chiave Giapponese!

Una ricetta pop-mix di cultura e gusto del Blogger Willi Lapaglia.

 

INGREDIENTI:

  • 150 di Riso per Sushi
  • Arista di Maiale 'Bedogni Egidio'
  • 1 Mela 'Granny Smith'
  • Senape Forte
  • Aceto di Riso
  • Sale
  • Fogli di Alga
  • Misticanza

 

PROCEDIMENTO:

Come prima cosa è necessario lavare bene il riso da sushi fino a che l’acqua non sarà limpida - questo per ottenere un chicco più morbido e perfetto per essere consumato freddo perché privo di amido. A questo punto la cottura: io ho adottato la cottura nella risottiera per microonde ma ovviamente potete anche procedere con il metodo classico. Una volta versato il riso vado ad aggiungere acqua fino a che non supera il livello del riso di un dito. Potenza 800W per un circa 12 minuti, per dare maggiore sapore aggiungo un pezzo di alga, quando il riso sarà cotto portarlo in una ciotola e farlo leggermente raffreddare.

 

Create un mix con acqua e aceto di riso, irrorate leggermente il riso cotto e con una spatola mescolate bene il tutto, dividete in due il composto e in uno aggiungete anche dei semi di sesamo e papavero, quindi foderate un tappetino di bamboo con della pellicola per alimenti - questo favorirà il processo, nel mentre il riso raffredda tagliate la mela ottenendo dei bastoncini possibilmente tutti uguali e metteteli in una soluzione di acqua e limone, questo eviterà che si ossidino.

 

Per gli Hosomaki: adagiate il foglio di alga sul tappetino, sopra di questo il riso e con le mani leggermente umide disponetelo su tutta la superficie, lungo il lato verso di voi create una striscia di senape forte - se volete potete usare anche del wasabi - adagiate i tocchetti di mela granny smith, che darà croccantezza - quindi aggiungete l’arista tagliata allo stesso modo della mela, quindi accompagnandovi con il tappetino procedete ad arrotolare il tutto creando così il roll, stringete bene in modo che tutto quanto si compatti e mettete da parte;

 

 

Per gli Uramaki: disponete il foglio di alga, disponete il riso che avrete unito con i semi di sesamo e papavero, stendetelo sulla superfice. Qua però girate il foglio in modo che il riso sia all’esterno, quindi procedete come prima con senape, mela e arista. Sigillate bene e lasciate riposare per qualche istante in frigo.

Una volta che avrete terminato di fare i roll, e avranno riposato leggermente con un coltello dalla lama lunga e affilata procedete a ricavare delle porzioni di circa due dita e disponetele su un piatto da portata, bacchette alla mano e salsa di soia da tocciare e potete gustarvi un mix folle e goloso;

 

Vuoi acquistare l'"Arista Arrosto" di questa ricetta?
👉 Clicca qui per acquistare il prodotto!

 

 

Credits: @atavolaconwilli 
https://www.atavolaconwilli.com/


Bedogni sulla Tv tedesca nel programma: “Rach Tischt Auf“

Ospiti della Tv tedesca TDF2 Bedogni svela il Segreti del Prosciutto Crudo di Parma!

 

Qualche anno fa abbiamo ospitato la troupe tedesca della trasmissione “Rach Tischt Auf“ del conduttore Christian Rach, per mostrargli come si produce il vero Prosciutto Crudo di Parma. Un reportage che ha visto la troupe del programma nel nostro stabilimento per vedere tutte le fasi della lavorazione dei prosciutti. Naturalmente Christian non ha potuto resistere all’assaggio finale del nostro Crudo Gran Riserva!


La Ricette di Bedogni: Panini Rustici con Salame & Filetto Bedogni e Confettura di Arance Amare

L’amico Blogger Willi Lapaglia ci regala una delle sue ricette!

Un panino facile da preparare per un pranzo veloce con il nostro salame e filetto e confettura di arance amare.

 

INGREDIENTI:

  • 4 Panini Rustici (fatti in casa)
  • Salame & Filetto BEDOGNI EGIDIO
  • Confettura di Arance Amare
  • Misticanza

 

PROCEDIMENTO:

Per quanto riguarda i panini l’impasto è molto base, ad alta idratazione e a lunga lievitazione: si tratta di unire 500 g di Farina, io ho scelto una Tipo 1, con 400 ml di Acqua a temperatura ambiente, 7 g di lievito e un cucchiaio di olio d’oliva. Mescolare tutto quanto con una cucchiara di legno e far maturare in frigo per 24 ore, dopo di che tirate fuori dal frigo e iniziate con le mani leggermente unte a fare delle pieghe dopo già il terzo giro di pieghe l’impasto sarà perfetto, lasciatelo ancora riposare per circa due ore.

Quindi trasferitevi sul piano da lavoro, leggermente spolverizzato dalla semola rimacinata, e create delle pezzatura da circa 80 g l’una, disponetele su una placca da forno e lasciatele ancora riposare quindi infornate a 200°C per un quindici minuti fate raffreddare su una gratella.

 

A questo punto, quando i panini saranno ben freddi potete iniziare a creare il vostro panino: tagliate a metà il pane, spalmate un velo di confettura di arance amara - che darà equilibrio alla dolcezza delle carni - un po’ di mistacanza varia e adagiatevi una fetta di ‘Salame & Filetto’ BEDOGNI leggermente spessa di circa mezzo millimetro dovrà essere la protagonista, un gusto rustico per elevare al massimo questo prodotto, richiudete con l’altra metà del panino e servite ai vostri commensali, una bollicina oppure un buon lambrusco il compagno ideale.

 

Vuoi acquistare il "Salame & Filetto Bedogni" di questa ricetta?
👉 Clicca qui per acquistare il prodotto!

 

 

Credits: @atavaolaconwilli 
https://www.atavolaconwilli.com/


Il segreto per ottenere un buon Prosciutto di Parma

Simone Trobbiani svela i segreti sulla lavorazione del Prosciutto di Parma.

 

Abbiamo accolto in azienda gli amici 🇫🇷 Francesi de La Maison Plisson per svelare alcuni segreti di Bedogni. Simone Trobbiani spiega come ottenere un prosciutto di buona qualità. Una conoscenza tramandata da generazione in generazione.

 

 


Nasce l'Academy per lavorare nel distretto del Prosciutto di Parma

Un accordo tra scuola e aziende, per favorire l’impiego qualificato dei giovani specializzati nell’ambito della filiera del Prosciutto di Parma.

Mercoledì 20 Gennaio è partito ufficialmente il progetto del Laboratorio territoriale Distretto del Prosciutto di Parma Academy, che vedrà il progetto operativo nel 2022. Alla cerimonia ufficiale le varie autorità di Provincia e Comune, affiancati dai presidenti di Unione Parmense degli Industriali, Fondazione Cariparma e del Consorzio del Prosciutto di Parma.

Il laboratorio, che sorgerà a fianco dell’Istituto scolastico Gadda di Langhirano, di proprietà della Provincia, vedrà i contributi sia del mondo della scuola e della formazione professionale sia di quello dell’impresa, con l’obiettivo di raggiungere un punto di incontro tra domanda e offerta di figure professionali specializzate nell’ambito della filiera del Prosciutto di Parma.

L’Academy  consentirà  di formare i giovani su varie tematiche: dall’approfondimento della storia e delle peculiarità del Prosciutto di Parma, contemplando il processo produttivo nelle sue variabili chimico, fisiche e microbiologiche, alla sperimentazione di tecnologie e macchinari impiegati nel processo di lavorazione, fino a percorsi di aggiornamento sulle nuove tecnologie Industria 4.0, il marketing e le evoluzioni del mercato.


Bedogni nella trasmissione Striscia la Notizia su Canale 5

Simone Trobbiani e Carla Saltini mostrano l'azienda Bedogni nella rubrica “Paesi e Paesaggi“ di Davide Rampello.

 

Eccoci nella famosa trasmissione di Antonio Ricci su Mediaset! Siamo stati selezionati per il servizio “Paesi, Paesaggi“ di Davide Rampello. Si parla naturalmente di Langhirano, patria del Prosciutto di Parma e di Bedogni con le sue eccellenze!


Caprotti di Esselunga: Abbiamo copiato le Focaccine di Valè

La Focacceria Da Valè, acquisita dall'azienda Bedogni Egidio Spa, diventa spunto di un dibattito divertente con L' Ex Patron di Esselunga Giuseppe Caprotti. In un tweet Caprotti rivela ad una ragazza di come le Focaccine Esselunga siano in realtà state copiate dalle mitiche Focaccine di Valè.

Da questo spunto arriva l'eco mediatico, rimpallandosi sui social, con l'uscita poi di un'articolo su La Nazione e un'intervista alla tv locale di Lucca, Da NoiTV.

Qui sotto l'intervista fatta dall'emittente NoiTV a Carla Saltini, presidente di Bedogni Egidio e Da VAlè.


Le VideoRicette di Sonia Peronaci: Carbonara con carciofi, guanciale Bedogni e gamberi

La ricetta di Sonia Peronaci per Bedogni:
Carbonara con carciofi, guanciale Bedogni e gamberi

 

Se siete a corto di idee per il pranzo, eccovi una sfiziosa ricetta con il nostro Guanciale di Gola ideata dalla famosa blogger Sonia Peronaci!

 

Guarda la Video Ricetta

 

INGREDIENTI X 4 PERSONE:

 

• 320g di Pasta - 2 uova intere + 4 Tuorli
• 50g di Parmigiano Reggiano grattugiato
• 50g di Pecorino grattugiato
• 2 carciofi
• 180g di Guanciale di Gola Bedogni
• 12 gamberi sgusciati
• Sale e pepe (q.b.) .
• Per la pulizia dei carciofi: 2 limoni

 

PROCEDIMENTO:

Pulire i carciofi, eliminando le foglie esterne, le punte e spelando il gambo fino alla parte tenera centrale. Dopo aver tagliato il carciofo in due parti e ripulito dalla barbetta centrale, perché non si annerisca, inserire le parti tenere rimaste (cuore e gambo) in acqua acidulata con del succo di limone.

Eliminare la cotenna dal guanciale, tagliarlo a fettine, poi a listarelle e rosolarlo in una padella a fuoco lento. Mentre il guanciale rosola, tagliare i carciofi finemente, Aggiungere al guanciale già in padella i gamberi per farli leggermente scottare per 2-3 minuti. Successivamente togliere i gamberi e metterli in un piattino. Togliere dalla padella il grasso rilasciato dal guanciale conservandolo in una scodella a parte. (Servirà nel condimento successivo)

Rimettere il guanciale sul fuoco aggiungendo i carciofi tagliati, un pizzico di sale e se necessario l’acqua di cottura della pasta. Preparare il sugo della carbonara con 2 uova intere e 4 tuorli, sbatterle, aggiungere parmigiano reggiano e pecorino, il grasso sciolto del guanciale conservato precedentemente e il pepe.

Per pastorizzare le uova, mescolarle dentro una bastardella, sopra dell’acqua bollente, aspettando che si scaldino. Nel frattempo salare l’acqua e buttare la pasta.
Quando l’uovo si starà addensando (60° circa) spegnere il fuoco.
Scolare la pasta, aggiungere i gamberi in padella ai carciofi, la pasta, iinfine il condimento alla carbonara.

Mescolare e Buon Appetito!

 

Vuoi acquistare il ”Guanciale di Gola Bedogni ” di questa ricetta?
👉 Clicca qui per acquistare il prodotto!

 


Le VideoRicette di Sonia Peronaci: Crostata salata con roselline e Crudo Gran Riserva Bedogni

La ricetta di Sonia Peronaci per Bedogni:
Crostata salata con Roselline di prosciutto crudo Gran Riserva Bedogni

 

Ecco un piatto salato che sembra un dolce! La golosa CROSTATA SALATA con Roselline di prosciutto crudo Gran Riserva Bedogni.

 

Un’idea della blogger Sonia Peronaci che siamo sicuri conquisterà tutti!
Guarda la Video Ricetta

 

 

PER IL GUSCIO

taralli 300 g
burro fuso 180 g

 

PER LA CREMA FRANGIPANE AL BASILICO

farina di mandorle 105 g
burro 55 g (a temperatura ambiente)
uova medie 2 (a temperatura ambiente)
Parmigiano Reggiano grattugiato 70 g
ricotta 90 g
olio extravergine di oliva 2 cucchiai
basilico 10 g
sale e pepe q.b.

 

PER LA MOUSSE ALLE ERBE

ricotta 250 g
formaggio spalmabile 250 g
olio di oliva 4 cucchiai
sale e pepe
menta 3 foglie
basilico 8 foglie
erba cipollina 6 fili
prezzemolo 1 ciuffetto
maggiorana 2 ciuffetti
timo 4 rametti

 

PER GUARNIRE

prosciutto crudo di Parma Bedogni 20 fettine
basilico 10 foglioline

 

Procedimento:

LA MOUSSE ALLE ERBE AROMATICHE
Metti in un contenitore stretto e alto la crema spalmabile, le erbe aromatiche sminuzzate e l’olio; frulla tutto con un frullatore ad immersione e versa il composto in una ciotola dove unirai la ricotta e sbatterai gli ingredienti con le fruste fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea che metterai in una sac a poche munita di bocchetta stellata e riporrai in frigorifero.

IL GUSCIO
Nella ciotola di un robot da cucina munito di lame (cutter), metti i taralli e aziona la macchina per sbriciolarli finemente; unisci il burro fuso e frulla di nuovo per qualche secondo, poi versa il tutto dentro allo stampo da crostata il cui fondo avrai ricoperto con della carta forno. Aiutandoti con un batticarne, schiaccia per bene il composto sul fondo e sui lati e poi metti lo stampo in freezer per mezz’ora.

LA CREMA FRANGIPANE AL BASILICO
Metti la ricotta, il basilico e l’olio in un contenitore altro e stretto e frulla con il frullatore ad immersione fino ad ottenere una crema di un bel color verde brillante.
Sbatti con le fruste di uno sbattitore elettrico il burro con il formaggio grattugiato per qualche minuto, poi, sempre sbattendo, unisci un uovo per volta, il composto di ricotta e basilico e infine la farina di mandorle. Dovrai ottenere una bella crema, che aggiusterai di sale e di pepe.

COMPOSIZIONE
Estrai dal freezer il guscio ormai compatto e riempilo con la crema frangipane, poi livella la superficie e inforna la crostata in forno statico preriscaldato a 175° per circa 25-30 minuti (forno ventilato a 160° per 15-30 minuti).
Quando la crostata sarà cotta estraila dal forno e lasciala raffreddare completamente.
Prendi la sac a poche e spremi sul bordo della crostata dei mucchietti di mousse alle erbe come per formare un cerchio. All’interno del cerchio, ricopri tutta la superfice con altri mucchietti più piccoli, sui quali andrai ad adagiare delle roselline di prosciutto crudo che otterrai avvolgendo la fetta dal suo lato più lungo. Decora con piccole foglioline di basilico qua e la e la tua crostata salata e pronta!

 

Vuoi acquistare il ”Crudo Gran Riserva Bedogni ” di questa ricetta?
👉 Clicca qui per acquistare il prodotto!


Le VideoRicette di Sonia Peronaci: Pici con fave, crema di pecorino e finocchiona Bedogni

La ricetta di Sonia Peronaci per Bedogni:
Pici con fave, crema di pecorino e Finocchiona Bedogni

 

Eccovi una ricetta tipica della Toscana, un primo sfizioso con la nostra finocchiona Bedogni, ideata dalla famosa blogger Sonia Peronaci.

 

Guarda la Video Ricetta

 

INGREDIENTI per 4 Persone:

pici 320 g.

 

Procedimento:

PER LA CREMA DI PECORINO
Per prima cosa inizia dalla crema di pecorino. Fai scaldare la panna ma non portarla a bollore, poi aggiungi il pecorino grattugiato e il pepe a piacere; mescola fino a scioglierlo, senza però superare i 60°, altrimenti il formaggio si caglierà: per questo, ti consiglio di utilizzare un termometro da cucina in modo da essere più preciso. Se ci dovessero essere dei grumi, frulla la crema con un frullatore ad immersione in modo da renderla omogenea.

PER IL CONDIMENTO
Prosegui con il condimento. Taglia la finocchiona a fette spesse ½ cm, poi, dalla fetta ricava dei bastoncini che taglierai a cubetti. Metti i cubetti in una padella capiente senza alcun condimento e falli saltare per 5 minuti, poi aggiungi le fave sgusciate, fai saltare anch’esse assieme alla finocchiona per qualche altro minuto, infine aggiungi un pizzico di pepe e di sale.

COMPOSIZIONE
Lessa i pici verificando il tempo di cottura riportato sulla confezione e scolali al dente, versali dentro ad una ciotola e unisci anche la crema di pecorino, 2/3 del condimento con la finocchiona e amalgama il tutto per bene. Impiatta e guarnisci con il restante condimento di finocchiona e fave

 

Vuoi acquistare la ”Finocchiona Bedogni ” di questa ricetta?
👉 Clicca qui per acquistare il prodotto!